Il Borgo

Palidoro e il suo borgo è una località ricca di fascino.
La parrocchia dedicata ai santi apostoli Filippo e Giacomo che si trova nel borgo di Palidoro, piccola frazione del comune di Fiumicino, al chilometro 30 della via Aurelia.
La storia del borgo in cui si trova la parrocchia rimonta agli anni ‘400, quando apparteneva ai monaci Cistercensi delle Tre Fontane, poi venduto il 19 luglio 1588 a Camilla Perretti, sorella del Papa Sisto V, il quale in quello stesso anno più volte vi si è recato.
Alla metà del diciassettesimo secolo fu ceduto dai Perretti all’ ospedale Santo Spirito.
Nel 1650 nella cerchia delle mura del borgo esisteva una chiesetta dedicata ai santi Filippo e Giacomo che durante il pontificato del Papa Pio VI (1775/1799) ampliò e rinnovò sotto il patronato si Santo Spirito, venendo altimata nell’ anno ottavo del suo pontificato e cioè nel 1782.
Anche se già dal 1650 la chiesa di Palidoro era offiata da un cappellano con facoltà di curato, questa diventa parrocchia nel 1753 durante la visita del cardinale Raniero D’ Elci.

borgo palidoro

Essendo il borgo situato sulla via Aurelia, strada romana molto transitata, si ricordano le soste di molti Papi tra cui Alessandro VI, Pio VII, Gregorio XVI e per ultimo il grande Papa Beato Pio IX.
Di storia più recente, durante le seconda guerra mondiale, è un episodio raccontato dal parroco dell’ epoca, don Luigi Brancaccio.
Successe che dopo l’ armistizio dell’ 8 settembre 1943, precisamente il giorno 15, i tedeschi occuparono Palidoro e tre giorni dopo, il 18, imposero a tutti gli abitanti di sloggiare per la sera sotto pena di morte. Al parroco gli era stato assicurato che la chiesa e la sacrestia non l’ avrebbero violate, invece alcuni giorni dopo dovette ritornare perchè avevano sfaciato la porta della sacrestia asportando gran parte degli oggetti e degli arredi sacri.
Il parroco tornò definitivamente a Palidoro il giorno 7 ottobre.
Nel territorio della parrocchia successe un episodio molto conosciuto e importante, la fucilazione del vice brigadiere Salvo D’ Acquisto vicino la cosiddetta Torre di Palidoro.